Page 3 - current edition
P. 3

GIUSTIZIA, VIA LIBERA ALLA FIDUCIA DRAGHI:                                              WOMEN'S NEW PENSIONS ALMOST
                      “NESSUNO VUOLE L'IMPUNITÀ”                                                     500 EUROS LESS THAN MEN'S


            (continua dalla pagina 2)
        di voler porre un punto fermo - ha
        sottolineato il premier - . C’è tutta
        la buona volontà ad accogliere
        emendamenti che siano di carat-
        tere tecnico e non stravolgano
        l’impianto della riforma e siano
        condivisi. Non mi riferirei solo
        agli emendamenti di una parte,
        perché ci sono anche altre parti”.
               “Nessuno vuole sacche
        di impunità, bene processi rapidi
        e tutti i colpevoli puniti, è bene
        mettere in chiaro da che parte
        stiamo. Il testo della riforma della
        giustizia - ha proseguito Draghi
        - è stato approvato dal CdM poi
        faremo di tutto per arrivare ad un   di vista molto diversi”. La riforma   processo”. Il problema centrale
        testo condiviso.             della giustizia non risponde solo   è il termine di due anni entro il      ROME - New pensions          Women's pension pay
               “Chiedere la fiducia può   alla richiesta delle “condizioni del   quale va celebrato il processo di   paid out to women in the first half   was an average 931 euros a month
        avere delle conseguenze diverse   Pnrr”, che chiede “di ridurre del   appello, oltre il quale scatta la ta-  of this year were on average 498   while men got 1,429 euros, it said.
        prima del semestre bianco o   25% i processi penali” ma sec-  gliola della improcedibilità: “non   euros lower than those paid out to          Italy is trying to bridge
        durante il semestre bianco, ma la   ondo il ministro è legata a “alle   è sostenibile in termini fattuali   men, social security and pensions   the pay and pension gap between
        diversità è molto sopravvalutata.   esigenze dei cittadini. La ragio-  in una serie di realtà territoriali,   agency INPS said.  the genders.
        Chiederla cinque o sei giorni   nevole durata del processo evita   dove il dato medio è ben supe-
        prima è come chiederla durante -   la prescrizione. La ragionevole   riore ai 2 anni, ed arriva sino a   MATTARELLA REMEMBERS MONTANELLI
        ha detto Draghi  - perché i tempi   durata del processo è una garanzia  4-5 anni”, spiega Gigliotti. Il che
        per organizzare una consultazi-  dei diritti”.             significa che con la nuova norma   ON 20TH ANNIVERSARY OF DEATH
        one elettorale non ci sarebbero      Intanto dal Csm arriva   “si impedisce la trattazione di un
        comunque. Una riforma come   una prima bocciatura della norma   gran numero di processi”.
        quella della giustizia deve essere   sulla improcedibilità contenuta      Gli scenari. La riforma
        condivisa ma non è giusto minac-  nella riforma della prescrizione   del processo penale approderà
        ciare un evento, la consultazione   approvata dal governo. La Sesta   in Aula alla Camera venerdì
        elettorale, se non la sia approva”.   Commissione ha approvato a   prossimo 30 luglio. La fiducia
               La ministra Marta     larga maggioranza, con 4 voti a   approvata dal Cdm potrebbe
        Cartabia in conferenza stampa ha   favore e 2 astensioni, un parere   prefigurare due scenari opposti:
        sottolineato che il tema affrontato   nettamente contrario. “Riteniamo   uno di rottura con M5s o una sua
        dalla riforma della giustizia è   negativo l’impatto della norma”,   parte, ed uno di accordo raggiunto
        “difficile ma ineludibile, il prob-  dice il presidente della Com-  nel frattempo in Commissione. La
        lema della durata dei processi è   missione Fulvio Gigliotti (5S),   fiducia inoltre rappresenta anche
        grave in Italia”. La ricerca di un   perchè comporta “l’impossibilità   una risposta indiretta alla bordata
        “punto di mediazione” “non è una   di chiudere un gran numero di   del Csm - si ragiona in ambienti
        novità di oggi, non inizia dopo   processi”. Non solo: secondo   della maggioranza - la cui Sesta
        il Consiglio dei Ministri di oggi   la Commissione “la disciplina   Commissione ha bocciato la rifor-
        ma è il tratto metodologico con   non si coordina con alcuni   ma del ministro Marta Cartabia, e
        cui abbiamo affrontato un tema   principi dell’ordinamento come   alle parole più delegittimanti che
        che sapevamo essere difficile, per   l’obbligatorietà dell’azione   critiche di alcuni Pm, come anche
        trovare una composizione di punti   penale e la ragionevole durata del   in giornata Nicola Gratteri.
                                                                                                       ROME - President
              MONTANELLI, 20 ANNI FA MORIVA L'ULTIMO                                              Sergio Mattarella on Thursday   Having escaped from prison he
                                                                                                                             reached Switzerland, where he
         INVIATO D'ASSALTO. IL RICORDO DI MATTARELLA                                            remembered Indro Montanelli on   awaited the end of the conflict.
                                                                                                the 20th anniversary of the death

                                                                                                                                     "The Italian Republic
                                                                          “Il giornalismo di Indro   of the dean of Italian journalism.  saw his commitment as journalist
                                                                   Montanelli ha attraversato gran          "Remembering Indro   and writer intensify. He was one
                                                                   parte del Novecento. Iniziata   Montanelli, 20 years on from his   of the most prestigious names of
                                                                   la sua attività durante il regime   death, still arouses intense emo-  Corriere della Sera. He founded
                                                                   fascista, fu inviato di guerra, e si   tion, not only in those who knew   Il Giornale and then La Voce. He
                                                                   distinse in quegli anni per dare   him best but also in the many   chose new roads every time he
                                                                   completezza al suo lavoro, sot-  who appreciated his qualities as   saw, or f eared, invasions of the
                                                                   traendosi per quanto possibile alle   journalist, narrator, history popu-  field or limitations to his autono-
                                                                   strette maglie della propaganda.  lariser and polemicist who did not   my.
                                                                          Divenuto critico verso   forgo strong tones even at the risk          "The Red Brigades
                                                                   il fascismo, fu imprigionato a   of disorienting his admirers," said   identified him as a target, and
                                                                   Milano nell’ultimo periodo della   Mattarella of the journalist, histo-  the attack that wounded him was
                                                                   seconda guerra mondiale. Evaso   rian and writer who was a beacon   a crime against the freedom of
                                                                   dal carcere raggiunse la Svizzera,   for liberal conservatives in Italy   information.
                                                                   dove attese la fine del conflitto.  and a model for aspiring writers.         "He refused with stub-
                                                                          La Repubblica vide           "Indro Montanelli's   bornness any pigeon-holing,
                                                                   intensificarsi il suo impegno di   journalism traversed much of the   claiming it due to his Tuscan
                                                                   giornalista e di scrittore.  20th century. Having started his   character.
                                                                          Fu una delle firme più   activity during the Fascist regime,          "An intellectual of inex-
                                                                   prestigiose del Corriere della   he was war correspondent and   haustible energy, a master of writ-
                                                                   Sera.                        distinguished himself in those   ing, an intransigent journalist in
                                                                          Fondò il Giornale e   years for the way in which he   defence of professional autonomy,
                                                                   poi la Voce. Scelse strade nuove   rounded out his work, ducking as   he was for decades a high-profile
                                                                   ogni qualvolta vide, o temette,   far as possible the tight restric-  personality in Italian culture and
                                                                   invasioni di campo o limitazioni   tions of propaganda.   public debate".
                                                                   del proprio spazio di autonomia.         "Having become           Montanelli died on July
                                                                          Le Brigate rosse lo   critical towards Fascism, he was
                                                                   individuarono come obiettivo,   impriosned in Milan in the last    (Continued on page 4)
                                                                   e l’agguato che provocò il suo   period of the Second World War.
                                                                   ferimento fu un crimine contro la
               Moriva 20 anni fa, alle   vent’anni dalla morte, suscita an-  libertà dell’informazione.
        17,30 del 22 luglio 2001 nella   cora intensa partecipazione, non          Rifiutava con cocciutag-
        clinica Madonnina di Milano,   soltanto in coloro che lo hanno   gine qualsiasi omologazione,
        Indro Montanelli, il decano del   conosciuto più da vicino, ma   rivendicandolo al suo carattere di
        giornalismo italiano. ''La mia vita   anche nei tanti che ne hanno ap-  toscano.
        professionale e' la mia vita, tout   prezzato le qualità di cronista, di          Intellettuale dalle inesau-
        court'', disse l'ultimo vero inviato   narratore, di divulgatore storico,   ribili energie, maestro di scrittura,
        d'assalto il giorno del suo ottan-  di polemista che non rinunciava   giornalista intransigente nella
        tesimo compleanno.           ai toni forti anche a rischio di   difesa della autonomia profession-
               Ed e’ stato proprio cosi’.   disorientare i propri ammiratori”,   ale, è stato per decenni - conclude
               A ricordarlo oggi anche   afferma il presidente della Repub-  il presidente - una personalità di
        il presidente della Repubblica “Il   blica, Sergio Mattarella, in una   rilievo nella cultura italiana e nel
        ricordo di Indro Montanelli, a   dichiarazione.            dibattito pubblico”.
                                                                                3
   1   2   3   4   5   6   7   8